31 ZENARO 828 “ANDATA DEL DOXE A SAN MARCO”

409931948805-basilica_san_marco-3

31 ZENARO “ANDATA DEL DOXE A SAN MARCO”

Tratto da Venetia Citta Nobilissima et singolare da M. Francesco Sansovino (MDLXXXI)

La ottava (è questa la principale) la si fa in San Marco Protettore & Gonfalone della città. Conciosia che edificata Venetia l’anno 421 si crede che il popolo havesse per Avocato San Thedoro, la cui Chiesa fabricata per voto da Narsete Capitano di Giustiniano Imp. 115 anni dopo l’edificazione di Rialto. & essendosi scorso per lo spatio di 264 anni sotto la tutela del prdetto Santo, avenne che l’anno 828 a 31 dì Gennaio, fu portato a Venetia il corpo di Sa.Marco, da Bono di Malamocco & da Rustico da Torcello, essendo allora Doge Angelo Partecipatio con Giustiniano suo figliuolo, & altri dicono Giustiniano solo. Onde riceuto dalla Città con allegrezza incomparabile (conciosia che per qualch’anno inanzi s’era divolgato per tutto, che lo Spirito Santo haveva predetto a S. Marco, passando in Italia, che l’ossa sue quando che sia, si riposerebbono in queste lagune) il Principe deliberò di fargli una cappella: & posto mano all’opera, lasciò in testamento a suoi soccessori che si finisse, con intentione che questo Evangelista dovesse esser il tutelar Santo della Città: poi che si teneva per cosa certa, che sotto la sua custodia, l’Imperio di questa natione dovesse crescere & mantenersi perpetuo per salute del genere humano. Da indi in qua si reverì San Marco, & i Principi vollono che la su Chiesa fosse la loro cappella. Et nella sua festività solène, che viene a 25 di Aprile, ordinarono le processioni, & diedero convito alla Signoria, cominciarono a spiegar per tutto nelle insegne & in ogni altra cosa, la figura di San Marco, hora in forma humana, & hora in forma di Leone con l’ali, si come fu veduto dal Propheta Ezechiel. In quel giorno adunque felicissimo a questo Imperio, il Principe discende a basso co’ la Signoria, a gli offici divini, & in tanto tutta la Chieresia della città s’appresenta in piazza processionalmente. Alla quale l’anno 1502 fu posto ordine per legge, accioche non nascesse confusione per la precedenza fra loro. Percioche fu statuito ch’i primi in ordine fossero le Scuole Grandi: & dopo loro venissero tutti i frati, cioè Giesuati, San Sebastiano, Santa Maria di Gratia, i Crocicchieri, i Servi, i Carmini, San Stefano, San Francesco, San Giovanni & Paolo, San Salvadore, la Carità, Santa Helena, & San Giorgio. Et dopo questi venissero nove congregationi di Preti. & dopo loro quei di Castello, i Mansionarij di San Marco co i capitoli, & finalmente la Signoria. Ma il Giorgio, nella sopradetta materia è di parere, che quantunque San Marco fosse reverito come Avocato, si tenesse però per principale San Theodoro. Et dice che l’insegne & bandiere con la figura di San Marco non si spiegarono se non nelle guerre co Genovesi. Perche havendo essi per loro Avocato San Giorgio non punto differente da S. Theodoro nell’habito & nell’armadura, ingannarono spesse volte i nostri, contrafacendo l’insegne nelle galee. Onde per levar quel pericoloso dubbio, fu messo il simolacro di San Marco nelle bandiere in cambio di S. Theodoro, & per tanto dice,
Tendebant Sancti Theodori insignia Cives,
Adriacique domi, tum pariterque foris,
Cum Ligure ast quoniam quam plurima bella vigeba’,
Tendebant eandem qui prope signa foris,
Ne dolus inferri, aut damnum sibi posset ab hoste,
Prima ea sanxerunt ponere signa Patre,
Aduectum huc Marci fuerat paulo ante Beati,
Corpus ab Aegipto, non fine mente Dei.
Marcia quare omnes statuerunt sumere signa,
Eventura sibi prospera cuncta rati,
Hinc Dux octavo Maj quocunque Calendas,
Templum adit, hinc epulo condecoratque Patres.

Zoie del Santuario portate in processione di San Marco i giorni solenni
n. 12 Peti adornati di zoie
n. 12 Corone adornate, ut sopra
n. 9 Carboni
n. 2 La barretta ducal di zoie
n. 2 Teriboli
n. XX Candelieri
n. 1 Borsa di altar so dil duca di Borgogna
– Alcuni libri so di San Marco con le coperte d’oro
n. 2 Lioncorni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...