12 agosto 2016 parco Papadopoli

Venexia 12 agosto 2016
L’Associazione culturale WSM  Venexia Capital ha partecipato all’iniziativa ” angolo degli oratori” promossa dal gruppo 25 aprile e ringrazia gli organizzatori per il gentile invito.

Ecco il testo di cio’ che e’ stato letto a nome della Ns Associazione :

lionok

 

Cogliamo l’occasione per parlare di un’ oggetto caro a molti veneziani …
Chissa’ quante volte molti di noi sono andati fin da piccoli, accompagnati dai genitori a vedere i grafici del mareografo di piazza San Marco, soffermandosi incuriositi da questo strumento per osservare l’andamento delle maree e le relative previsioni .
Era posizionato sui gradoni esterni del campanile di San Marco all’interno di una teca di vetro in bella vista .
Per qualcuno era diventato un vero e proprio punto di riferimento e anche di ritrovo …        ” dove se trovemo ?? Al mareografo !! ”
L’andamento delle maree scandisce da sempre la vita quotidiana di Venezia e della sua laguna ed il mareografo rappresenta ( purtroppo rappresentava) una specie di anello di congiunzione tra noi e la natura .
Perche’ tanto interesse per questo strumento ??
Spulciando tra vecchie documentazioni e articoli di giornale d’inizio anni 2000 … abbiamo trovato delle notizie molto interessanti riguardo al mareografo , ad esempio nel 2003 vari gruppi di tecnici esperti avevano scoperto un’evidente correlazione tra il passaggio delle grandi navi in bacino San Marco e le vibrazioni registrate dal sensibile pennino sul rullo dei grafici dell’ andamento delle maree. Praticamente il mareografo fungeva pure da sismografo .
Le vibrazioni registrate e le emissioni sonore dei motori , gia’ all’epoca, destavano serie preoccupazioni per ARPAV , riconoscendo l’incompatibilita’ dei livelli acustici e l’impatto ambientale .
Dal 2008 al 2013 ci sono stati dei lavori di consolidamento statico del campanile con l’inserimento di barre di titanio .
Quando finirono questi lavori e si tolse il sito cantiere ci fu un’ amara sorpresa … il mareografo era sparito !!! Forse siamo maliziosi ..non vorremmo fosse stato eliminato perche’ “ troppo sensibile “ e scomodo per qualcuno.
Anche se il progresso e la tecnologia hanno inevitabilmente contribuito a sostituire i vecchi sistemi di rilevamento maree con sistemi moderni ed automatizzati , gestiti da ISPRA ( ex APAT ) , l’Ass WSM Venexia Capital ha denunciato alle Autorita’ competenti la scomparsa del nostro amato mareografo e si augura che al piu’ presto …el torna dove gera e come gera .  Siamo in attesa di risposte .

Oggi siamo riuniti in un bellissimo parco e qui vicino c’e’ un monumento dedicato ad un personaggio importante per Venezia e la sua laguna , Paleocapa (1788-1869)  ingegnere idraulico, che si occupo’ e risolse problemi di fiumi interrati e della laguna veneta , da ricordare che questo nobile ed importantissimo servizio fu svolto fin dal 1501 dal Magistrato alle Acque. Un paio di cenni storici che dovrebbero farci riflettere : nel 1678 il Senato creo’ una Magistratura di inquisizione per punire chi avesse arrecato danno al regime idraulico della laguna .

orsoni-chisso-galan

Nel giugno 2014 il Magistrato alle acque (passato dal 1907 sotto la giurisdizione italiana ) a seguito dello scandalo MOSE fu vergognosamente soppresso.  Da questi fatti storici si deduce che finche’ l’amore marciano ha contraddistinto chi rendeva servizio al Magistrato alle Acque, la laguna e’ stata sempre considerata SACRA ( come viene descritta nell’Editto di Egnazio del XVI sec) ,poi con l’avvento di istituzioni “non marciane” , si e’  stravolto lo spirito del Magistrato piu’ importante della millenaria storia di Venezia , devastando la citta’ e la sua laguna a favore del Dio Denaro.                                                                           Concludendo…  ad oggi Venezia e’ una citta’ rovinata da interessi economici, dall’egoismo , dal buonismo …Come possiamo cercare di salvarla ???                                                              Innanzitutto cominciando a tornare ad essere degni d’essere chiamati Veneziani , non solo per il fatto d’esserci nati o abitarci . Cominciamo a RIBELLARCI e COMBATTERE contro chi vuole occultare le nostre radici , la nostra storia , cultura , tradizioni .             Questi sono i veri nemici odierni della Patria , coloro che vogliono fare diventare Venezia una citta’ come tante altre , che cercano di svenezianizzarla. Basta pensare alle recenti storpiature e italianizzazioni dei nizioleti ( patrimonio storico culturale), che non sono semplici errori sia ben chiaro.

Pensiamo al museo Correr dove c’e’ in bella mostra la statua di chi uccise a tradimento ben 60000 veneti , derubo’ e distrusse mezzo Veneto . C’e’ una bella mostra permanente dedicata alla Principessa Sissi D’Austria che soggiorno’ ben 30 giorni a Venezia … e per far spazio nelle sale del museo hanno ben pensato di inscatolare e buttare in soffitta molti cimeli del doge Francesco Morosini il Peloppolnesiaco .
Un po’ alla volta ci tolgono tutto se non ci ribelliamo . Viene in mente l’esperimemto della rana nella pentola con sotto il fuoco … la quale non accorgendosi che sotto c’e’ il fuoco acceso passa da un tepore gradevole a un caldo letale senza aver la possibilita’ di reagire e balzare fuori dalla pentola …( https://www.youtube.com/watch?v=nrKkaOeS3jM  )               noi veneziani stiamo facendo la stessa fine della rana .
Ribellarsi e reagire sono le uniche armi per non morire bolliti  e derubati della nostra identita’.
Venezia e’ una citta’ UNICA , rivendichiamo questa SPECIFICITA’ , a breve avremo la possibilita’ di avere un REFERENDUM per il ripristino dei 2 Comuni di Mestre e Venezia .
Cominciamo a ragionare da VENEZIANI per il bene della nostra citta’.
BASTA DESTRA , SINISTRA o altri PARTITI ITALIANI che ci hanno rovinati ..e resi indegni d’essere eredi di una Repubblica che duro’ ben 1100 anni .

in

 

L’Associazione WSM si congeda ringraziando per l’attenzione citando una frase di George Orwell:
“ Chi controlla il passato controlla il futuro ,
chi controlla il presente controlla il passato “
Grazie e WSM

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...