La pittura veneziana attraverso la filatelia.

 

 

L’importantissima mostra conclusasi sabato 16 gennaio, “La pittura veneziana attraverso la filatelia”, presenta una grande rassegna tra i secoli più significativi per la pittura veneziana, e il professor Giampaolo Borsetto compie una minuziosa ricerca nella filatelia mondiale, per reperire gli esemplari di affrancature che riportano opere di artisti che rappresentano Venezia, dal XV al XVIII secolo, successivamente al grande pittore Paolo Veneziano, definito il più importante artista del XIV secolo e il precursore della pittura veneta che ha inizio nel Trecento, il quale realizzò un equilibrio unico tra i temi suggestivi della sua formazione e l’influenza di Giotto.    La Sala del Portale, attigua alla Chiesa di San Lorenzo, ha ospitato questa importante esposizione: qui si dice, che ci sia la sepoltura di Marco Polo.

Vita e fasti di Venezia, qui rappresentati, una storia che inizia più di un millennio fa, una repubblica che consolida conquista dopo conquista il suo potere e la sua grande civiltà, spandendo la sua fama di buon governo e giustizia, cultura, sviluppo architettonico ed ingegneristico, usi e costumi raffinati. Già l’aggettivo sostantivato “Serenissima” evoca la potenza, l’ingegno, il concetto di “bellezza” a tutto tondo, in ogni parte del globo è arrivata la conoscenza della meravigliosa civiltà, che per oltre undici secoli ha dominato sul Mediterraneo. Si parte con un francobollo che rappresenta una stampa di una mappa rappresentante Venezia “a volo d’uccello”, mirabile esempio delle grandi conoscenze e capacità dei cartografi.   “Molti lasciano un vuoto. Qualcuno sceglie di lasciare un esempio”.   Questa massima per introdurre l’opera di molti grandi artisti e pittori, veneziani per nascita e adozione, che hanno lasciato veramente la loro autorevole impronta nel mondo dell’arte, superiori  per bravura e fama anche ai loro altri colleghi d’Europa. Citiamo alcuni capolavori, il lavoro di ricerca del prof. Borsetto è stato veramente ponderoso… Grande impatto suscita il Carpaccio, con i suoi soggetti su sfondi con i colori dell’ocra, colore simbolico per la lotta del bene contro il male, “San Giorgio e il drago”, “Il Leone di Venezia”, la fierezza, l’orgoglio e la potenza di Venezia rappresentate in un Leone che incute rispetto assoluto. Il Mantegna, con le sue raffigurazioni sacre, i colori vividi e ricchi, a rappresentare la fede. Palma, “La Virtù”, l’”Adorazione dell’agnello”. Alvise Vivarini, “Sacra Conversazione”. Bellini, “Il Miracolo della Santa Croce”, Sebastiano Ricci. Giorgione, Tiziano, “Lo scuoiamento di Marsia”, Tiepolo, Guardi e il Canaletto, i famosi vedutisti. Crivelli, Longhi, Veronese, Mantegna con i polittici sacri, Canova.

 

Il ciclo che Vittore Carpaccio (Venezia 1455/1465 circa – Venezia o Capodistria 1525/1526) eseguì tra il 1488 e il 1495 per l’omonima Scuola (confraternita laica)

3_sala_carpaccio

veneziana è una delle opere più note e amate dal pubblico delle Gallerie dell’Accademia. Essa rappresenta al massimo grado la capacità della pittura rinascimentale di raccontare una storia lontana nel tempo e nello spazio, o addirittura di pura fantasia, conferendole una sua rigorosa verità con il complesso palcoscenico spaziale e architettonico contemporaneo entro la quale è ambientata.
Tale attualizzazione permette allo spettatore di entrare immediatamente, visivamente, nel mondo veneziano: nelle logge e nelle stanze dei palazzi, sulle banchine del porto, nelle piazze cittadine. Questa presa diretta sulla quodianità è stata fin dall’XIX secolo una delle ragioni forti del fascino esercitato da queste opere. Si ricorda la passione di John Ruskin per il “Sogno di Sant’Orsola” che lo scrittore inglese considerava la più alta espressione della pittura veneziana.
I teleri di Sant’Orsola erano all’inizio all’interno dell’Oratorio di Sant’Orsola, una chiesetta fatta abbattere da Bonaparte, in campo San Zanipolo.

 

 

Annunci

One thought on “La pittura veneziana attraverso la filatelia.

  1. un articolo per me interessantissimo che mi son letta tutto d’un fiato ma che rileggerò dedicando il tempo dovuto per uno studio approfondito. Grazie!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...